La legge elettorale del 1953. Con CD-ROM.pdf

La legge elettorale del 1953. Con CD-ROM

Gaetano Quagliariello

Sfortunatamente, oggi, sabato, gennaio 2021, la descrizione del libro La legge elettorale del 1953. Con CD-ROM non è disponibile su squillogame.it. Ci scusiamo.

La presente legge entra in vigore nel giorno della sua pubblicazione. La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserta nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica italiana. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato. Data a Roma, addì 31 marzo 1953. EINAUDI

9.17 MB Dimensione del file
9788815094254 ISBN
Gratis PREZZO
La legge elettorale del 1953. Con CD-ROM.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.aprimopainters.net.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La legge truffa è una legge elettorale contenente norme di riforma della legge proporzionale in senso maggioritario. Fu promulgata dal presidente di allora Luigi Einaudi il 31 marzo 1953 (n. 148/1953) Questa legge attribuiva un forte “premio di maggioranza” per la coalizione che riuscisse vincitrice alle elezioni col 50% dei voti più uno. Sessant’anni passati senza ancora trovare un sistema elettorale che accontenti gli elettori. Era il 21 gennaio del 1953 quando la Camera approvava la legge maggioritaria passata alla storia come “legge truffa” dopo una seduta di settanta ore con 339 voti contro 25. L’obiettivo, caldeggiato da De Gasperi, era quello di conservare il proporzionale garantendo allo […]

avatar
Mattio Mazio

La riforma della legge elettorale doveva essere la precondizione che avrebbe garantito il sostegno del Sì al referendum costituzionale per il taglio dei parlamentari da parte del Pd.La riforma... La legge 31 marzo 1953, n. 148, attribuì un premio di maggioranza alla lista o alle liste collegate tra loro che, in tutto il territorio nazionale, avessero raccolto il 50,01 dei voti. La norma fu poi abrogata con la legge 31 luglio 1954, n. 615. accedi alla scheda del sistema elettorale

avatar
Noels Schulzzi

Le opposizioni definirono "legge truffa" il nuovo sistema elettorale, approvato alla Camera il 21 gennaio e al Senato il 29 marzo 1953. Lo giudicarono un espediente con il quale i partiti di governo intendevano conseguire un peso politico che non rifletteva la loro consistenza elettorale.

avatar
Jason Statham

L’ anno è iniziato con la sentenza della Corte costituzionale sulla richiesta di referendum abrogativo della legge elettorale vigente e ... elettorale permanente ... 1953 ), maggioritario con ...

avatar
Jessica Kolhmann

La legge elettorale del 1953 Gaetano Quagliariello . Bologna, Il Mulino, pp. 581+Cd-Rom, euro 40,00 2003. Primo volume della nuova collana dell'Archivio storico del Senato dedicata ai dibattiti storici in Parlamento, è nuova testimonianza di una validissima, densa fioritura di iniziative culturali e storiche che oggi impegna la Camera alta. La legge truffa è una legge elettorale contenente norme di riforma della legge proporzionale in senso maggioritario. Fu promulgata dal presidente di allora Luigi Einaudi il 31 marzo 1953 (n. 148/1953) Questa legge attribuiva un forte "premio di maggioranza" per la coalizione che riuscisse vincitrice alle elezioni col 50% dei voti più uno.