La basilica di San Francesco ad Assisi.pdf

La basilica di San Francesco ad Assisi

Gianfranco Malafarina

Eccelsa testimonianza di fede, il cui altissimo significato spirituale si lega alla vicenda e allinsegnamento del Santo Patrono dItalia, la Basilica di San Francesco ad Assisi è anche uno dei monumenti più insigni del nostro Paese, uno scrigno di capolavori che hanno segnato un profondo rinnovamento nello sviluppo dellarte occidentale. Questo volume prende in esame, con un percorso fotografico rapido ma esauriente, lintero patrimonio artistico della Basilica, illustrando sia i tesori pittorici della Chiesa inferiore, opera somma di Giotto, Simone Martini e Pietro Lorenzetti, sia la decorazione della Chiesa superiore, capolavoro di Cimabue e di Giotto e delle rispettive botteghe. Scandito da riprese di eccezionale efficacia visiva, capaci di rivelare aspetti sovente inediti dei vasti cicli pittorici della Basilica, il percorso fotografico si snoda come un incalzante reportage attraverso alcuni tra i momenti più alti, toccanti e suggestivi dellarte dellaffresco, mostrando al lettore, oltre alle scene dassieme dei vari cicli pittorici, tutta una serie di dettagli in grado di restituire con flagrante immediatezza non solo il ductus pittorico dei vari maestri, ma la loro stessa personalità, suggellata in modo inconfondibile dalla novità del loro linguaggio figurativo. Il pathos di Cimabue, ancora permeato di arcaismi di matrice bizantina ma già pervaso da un fremito di modernità.

Nella Basilica di San Francesco gli elementi gotici si fondono con gli elementi appartenenti allo stile romanico di tradizione umbra locale, come ad esempio si può notare già dalla facciata: lo stile semplice della facciata con il tetto a spiovente e il robusto campanile richiamano sicuramente la tradizione del romanico umbro.

9.16 MB Dimensione del file
9788857003443 ISBN
Gratis PREZZO
La basilica di San Francesco ad Assisi.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.aprimopainters.net.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Basilica San Francesco ad Assisi Riconosciuta Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, la basilica di San Francesco venne costruita sotto la direzione di frate Elia, vicario generale e architetto dell'ordine, a partire dal 1228, appena due anni dopo la morte del santo, come luogo destinato ad accoglierne le spoglie.

avatar
Mattio Mazio

BASILICA DI SAN FRANCESCO E SACRO CONVENTO - ASSISI ... La Chiesa superiore, ad una navata, è impreziosita dagli affreschi di Giotto che illustrano la  ... Gli affreschi di Giotto con le Storie di San Francesco nella Basilica Superiore di Assisi. Cliccando sulle foto appare l'immagine più definita con la Legenda, ...

avatar
Noels Schulzzi

Informazioni, immagini e costi sulla Basilica di San Francesco ad Assisi. ... Note. Non è possibile visitare la Basilica di domenica, causa celebrazioni liturgiche.

avatar
Jason Statham

La basilica superiore di San Francesco d'Assisi è una delle due strutture che compongono la basilica di San Francesco ad Assisi, assieme alla basilica inferiore. Vi si accede dalla piazza superiore di San Francesco d'Assisi. Nella Basilica di San Francesco gli elementi gotici si fondono con gli elementi appartenenti allo stile romanico di tradizione umbra locale, come ad esempio si può notare già dalla facciata: lo stile semplice della facciata con il tetto a spiovente e il robusto campanile richiamano sicuramente la tradizione del romanico umbro.

avatar
Jessica Kolhmann

La Basilica di San Francesco di Assisi si erge su quello che durante il medioevo viene chiamato il "colle dell’inferno", ovvero il luogo dove si svolgevano le esecuzioni pubbliche; fu qui che Francesco, scelse di essere sepolto e fu sempre qui che Papa Gregorio IX decise di realizzare, grazie soprattutto al frate francescano Elia che diresse Francesco fu proclamato santo nel luglio del 1228, solo due anni dopo la sua morte e già dal giorno dopo, sotto la soprintendenza di Frate Elia, uno dei suoi seguaci, iniziò la costruzione dell’imponente basilica che doveva custodire i suoi resti. Fu realizzata proprio su quel colle, che da quel momento si chiamò Collis Paradisi.